Buon compleanno, William Shatner! Celebriamo il Re del piccolo schermo

Autore: Chiara Poli ,

Inutile negarlo: sarà ricordato sempre, da molte generazioni, per aver indossato la divisa del Capitano James Tiberius Kirk sul ponte dell'Enterprise. Il prmo capitano della flotta stellare di Star Trek che abbiamo imparato a conoscere e che tutti noi abbiamo amato.

Ma William Shatner, nato il 22 marzo del 1931 a Montreal, in Canada, ha lasciato il segno con tutti i suoi ruoli televisivi. E sono stati tanti.

Advertisement

Da Star Trek a $#*! My Dad Says

Anche se si fosse fermato anni fa, William Shatner avrebbe potuto vantare una carriera invidiabile. Una di quelle che tanti fra i suoi colleghi, se non tutti, hanno sempre sognato, insieme al ruolo che ha scolpito il suo nome e l’immagine del suo volto nell’immaginario collettivo.

Se anche si fosse limitato ad interpretare il personaggio del Capitano James T. Kirk nella serie classica di Star Trek (e nei relativi film per il grande schermo, oltre ad aver firmato anche dei romanzi incentrati sull’universo di Star Trek e sui personaggi del suo equipaggio), William Shatner avrebbe potuto vivere di rendita per il resto della sua vita, grazie al mito trek. Ma non l'ha mai fatto: è andato avanti, e l'ha fatto alla grande.

Dimostrando al mondo intero che l’età non è un impedimento, per un uomo come lui.

Dopo aver fatto innamorare il pubblico di Kirk, dopo aver corso - regalandoci i migliori inseguimenti a piedi in tutta la storia del piccolo schermo, indiscutibilmente - nei panni del mitico poliziotto T.J. Hooker, all'età di 73 anni aveva accettato un altro ruolo, pronto a trasformarlo nell'ennesimo personaggio di culto: l'avvocato Denny Crane in Boston Legal, che gli è valso un Golden Globe e due Emmy Awards.

Denny era comparso per la prima volta in The Practice. Nello spin-off Boston Legal, proprio grazie al carismo del personaggio e del suo interprete, si è puntato molto su di lui... E a ragione.

Alla soglia degli 80 anni ha accettato il personaggio scomodo del papà scorbutico, politicamente scorretto e moralmente discutibile nella sitcom $#*! My Dad Says, che lo ha fatto conoscere anche alle nuove generazioni... Ma non si è certo fermato lì.

Advertisement

Advertisement

William Shatner over 80

Senza dimenticare la sua grande passione per il teatro - è stato Giulio Cesare, uno dei fratelli Karamazov, ha recitato in moltissime produzioni shakespeariane - non ha mai avuto paura di confrontarsi con nuove sfide, con nuove attività e soprattutto con i suoi detrattori, che hanno portato alle sue candidature ai Razzie Awards. Senza mai neanche scalfire la sua idea di scegliere tutti i ruoili che avrebbero potuto appassionarlo.

Comparso in alcune fra le produzioni televisive più importanti di sempre (Ai confini della realtà, Alfred Hitchcock presenta, La legge di Burke, Studio One, Naked City, The Outer Limits, Il fuggitivo, Gunsmoke, Missione: impossibile, Barnaby Jones, L’uomo da 6 milioni di dollari, Una famiglia del terzo tipo…), è sempre stato impegnato anche sul fronte sociale, mettendo la sua popolarità al servizio di una serie di buone cause (prima fra tutte l’aiuto per le donne in difficoltà), che gli hanno fruttato alcuni importanti premi umanitari.

Dal 2011, a 80 anni compiuti, ha preso parte ad alcuni episodi di Psych, a Rookie Blue, #Hot in Cleveland (memorabile la sua apparizione come guest star), a I misteri di Murdoch e ai film A Christmas Horror Story e Anime gemelle, senza contare diversi progetti come doppiatore: non è solo il suo volto ad aver fatto storia, ma anche la sua voce.

Nel 2015, a 84 anni, ha iniziato a presentare come narratore l'apprezzatissima serie William Shatner War Chronicles, ancora in produzione.

Sono seguiti film per il piccolo e il grande schermo, le serie Haven, Breaking Ground, The Indian Detective (siamo arrivati al 2017, agli 86 anni di Shatner) e #Private Eyes.

Advertisement

All'età di 88 anni ha recitato nel film horror Devil's Revenge, ha finito di girare la serie The Elevator e il film Senior Moment, attualmente in post-produzione.

Io ho seguito la sua carriera per tutta la vita: la serie classica di Star Trek è uno dei miei primi ricordi televisivi. E, come tutti, amavo il capitano Kirk.

Buon compleanno, William Shatner.

Grazie per aver trasformato la tua vita in un'avventura condivisa con tutti noi.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

The Umbrella Academy 4, al via le riprese [FOTO]

Sono iniziate le riprese della stagione 4 di The Umbrella Academy, la serie TV originale Netflix con i supereroi sempre sul filo del rasoio!
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
The Umbrella Academy 4, al via le riprese [FOTO]

Sono iniziate le riprese della quarta stagione di The Umbrella Academy, la serie TV originale Netflix tratta dai fumetti creati da Gerard Way, scrittore e anche cantante della band My Chemichal Romance. A testimoniare l'inizio dei lavori sul set c'è una foto del ciak elettronico postata dallo showrunner Steve Blackman sul suo account Instagram.

Ecco di seguito la foto, ripresa in un post dell'account @tua_updates su Twitter:

Sto cercando altri articoli per te...